Recensioni / Guide


Review Ergo Tabula

Su gentile concessione di Ergo Italia abbiamo avuto modo di testare il primo tablet, o meglio, slatepc, giunto in Italia con un sistema operativo Windows 7.

 

Il suo nome è Ergo Tabula e promette di far concorrenza, non solo agli attuali tablet, ma anche ai netbook oggi in commercio. 

 

 

Introduzione  

Con l’uscita dell’ormai famoso Ipad di Apple stiamo assistendo ad una diffusione pressochè esponenziale dei cosiddetti Tablet PC.

La domanda che spesso ricorre è, quanto utili possano essere apparati di questo tipo. Sicuramente non possono sostituire un netbook o un notebook e spesso il loro utilizzo rimane in ambiente casalingo e per lo più limitato ad un mero apparire, piuttosto che ad un’utilità reale.

 

Noi di HtpcItalia abbiamo voluto mettere alla prova un prodotto che, probabilmente, esula dalla normale concezione di Tablet, come finora visti, entrando anche in ambito professionale e garantendo un apparato unico in grado di assolvere alla quasi totalità dei compiti. Il Tabula di Ergo.

Di seguito alcune immagini:

 

  

In questa recensione tenteremo di effettuare dei test, inoltrandoci sia nell’utilizzo dell’apparato in quanto tablet, sia in un ambito che potremmo definire “netbook replacement”, nonché, vista la natura della nostra community, in un ambiente multimediale con funzioni prettamente HTPC.

Caratteristiche

Possiamo definire Il prodotto che Ergo ci ha inviato, il Top di gamma, ossia l’apparato più completo come dotazione tra i vari modelli in vendita.

Vediamo ora le caratteristiche del Tabula in nostro possesso (Tabula 102):

  •     Dimensioni: 288mm x 190mm x 14mm x 890gr. 
  •         CPU: Intel Atom N450 1.66 GHz
  •         RAM: 2GB DDR2
  •         HDD: 64GB SSD mini Pci-e
  •         VGA: Intel GMA3150
  •         Acceleratore/Decoder: Broadcom Crystal HD
  •         Display: Touch screen capacitivo a 2 punti di contatto da 11,6 risoluzione 1366x768
  •         Audio: Realtek HD High Definition Audio,  2 speakers da 1,5W e microfono integrato
  •         Power: Batteria 2 celle ai polimeri di litio 7,4V 4800 mAh
  •         WiFi: 802.11 b/g/n
  •         Bluetooth: integrato
  •         GPS: Integrato
  •         3G: HSUPA/HSDPA/UMTS
  •         Fotocamera/Webcam: 1.3 Megapixel
  •         Porte USB: 2 x 2.0
  •         Card Reader: 1 x SDHC
  •         Sim Slot: 1 x standard SIM
  •         HDMI: 1x Mini-HDMI
  •         Gsensor: Orientazione display a 3 assi
  •         OS: Windows 7 Home Premium

Come possiamo notare l’hardware del Tabula differisce di gran lunga da tutti gli altri modelli di tablet ad oggi in circolazione. Ha una dotazione completa e soprattutto espandibile, sia con una docking station(in vendita separatamente) sia per l’abbondanza di slot mini pci-ex di cui è dotata la sua scheda madre(ben 4). Il Tabula ha un ottimo Hardware ed è completo di ogni tipo di connessione.

 La docking (non in nostro possesso) aggiunge 3 porte USB, una scheda di rete LAN 10/100 (a breve anche giga) , un jack microfono, un jack cuffia ed è in grado di alimentare direttamente il dispositivo.

 

Questo accessorio ci consente, con molta facilità, il posizionamento del Tabula direttamente sulle nostre scrivanie potendolo così utilizzare come un normalissimo notebook.

Il telaio è realizzato in lega di Magnesio, consentendo così un contenimento del peso. 

Come potete notare il Tabula è un tablet, oseremmo dire, sui generis, potendo offrire ben più delle classiche funzioni dei dispositivi di questo ipo.  

La cpu a prima vista sembrerebbe essere un po’ sottodimensionata e forse ci saremmo aspettati un modello dual core come un D510. In realtà… crediamo che la scelta sia stata indicata sia per il consumo (5,5W D450 contro 12W D510) e di conseguenza la durata della batteria, sia perché, in realtà, a test conclusi non ci è sembrato che il dispositivo soffrisse particolarmente nel normale utilizzo.

 

La durata della batteria dichiarata è di circa 6 ore, ma al variare della luminosità dello schermo si può scendere anche sotto le 4 ore.

Dotazione 

 

Il Tabula ci è arrivato in una confezione piuttosto anonima riportante il solo logo della Ergo, non abbiamo approfondito se fosse la vera confezione con la quale viene venduto il prodotto, ma poco importa ai fini della validità dello stesso.

 

All’interno della confezione abbiamo  trovato:
1 Ergo Tabula 102, 1 alimentatore con 2 tipi di spine. L’alimentatore è davvero di ridotte dimensioni contenendo così gli ingombri in una eventuale borsa.

Avremmo di certo gradito un pellicola salva display, in quanto per un dispositivo completamente usabile da schermo, una, seppur minima protezione, sarebbe indicata. 

 

Il design è gradevole, e il grande display da 11,6 pollici borderless ha un impatto visivo notevole e piacevole. La parte posteriore è completamente rivestita in gomma antiscivolo consentendo così una presa salda. Sempre sul retro possiamo notare il pulsante d’accensione(da premere per + di 3 secondi), le griglie d’aerazione e degli speakers.

Sul lato sinistro torviamo il connettore dell’alimentazione,  1 porta Mini-HDMI, 2 porte usb , 1 jack per cuffie/casse, 1 Slot per SD, ed 1 slot per Sim telefonica.

 

Nella parte bassa notiamo invece la connessione per la Docking Station fornita separatamente.

 

 

La vista frontale mette in luce il grande display da 11,6 pollici al cui lato sinistro troviamo un pulsante a sfioramento per lanciare un applicazione dedicata, seguito da due piccoli led che indicano lo stato di funzionamento e alimentazione. In alto centrale trova posto la webcam ed un foro per il microfono.

 

 

L’interno  

Per mostrare l’interno del tabula non c’è stato bisogno di alcun disassemblaggio dello stesso. Al suo interno abbiamo una simpatica applicazione che mostra, in fullscreen, esattamente la riproduzione della componentistica interna, dando così l’idea di avere una finestra dalla quale è possibile vedere il cuore del sistema.

 

Come mostra la figura sopra possiamo notare un opera di ingegnerizzazione notevole.

Sulla destra notiamo la grande batteria che occupa gran parte dello spazio. Tra il dissipatore in rame della cpu e la batteria notiamo il modulo GPS. Spostandoci sul lato sinistro del dissipatore troviamo invece il modulo WiFi/bluetooth.

Osservando la parte bassa invece si possono notare l’SSD della sandisk e subito sotto la batteria, il modulo broadcom crystal HD, che è in grado di dotare il tabula di accelerazione HW sui formati H.264, VC1 etc…

Agli angoli in basso possiamo vedere i 2 speaker di cui è dotato.

  Modalità di test

Abbiamo deciso di mettere alla prova il Tabula in diverse condizioni di utilizzo, in modalità tablet, utilizzando delle comuni feature dei tablet pc, in modalità pc, usando le normali applicazioni  di utilizzo quitidiano e in modalità HTPC, facendolo diventare a tutti gli effetti un Home Theatre portatile.

 

Test Modalità Tablet 

Il Tablet come precedentemente detto è dotato di display touch screen a 2 punti di contatto, questo ci consente di utilizzare tranquillamente le gesture multitouch (ove supportate dall’applicazione). Il tabula è provvisto anche di accelerometro 3d che ci permette di ruotare dinamicamente lo schermo a seconda della posizione in cui si trova.

 

Sicuramente la gestione di Windows della rotazione del display non è paragonabile a tablet quali Galaxy Tab e/o Ipad. La gestione intrinseca del driver, in Windows, provoca un momentaneo spegnimento del display. Ovviamente nulla di fastidioso o inusabile, ma sicuramente non a livello dei concorrenti. Crediamo però che la forza di un apparato come questo non sia certo da attribuire alla velocità o all’effetto 3d in rotazione.

 

Per la gestione dell’accelerometro ci si avvale di un software chiamato Millennium, nel quale è possibile impostare alcuni parametri quali l’autorotazione, la luminosità del display, l’attribuzione di un programma al tasto a sfioramento sito in alto a sx. e l’accensione delle periferiche wireless(WiFi, Bluetooth, GPS/3G).

Il touch screen risulta molto reattivo, sensibile e con ottima precisione, le gesture moultitouch son usabili e non presentano incertezze.

 

Ciò che subito si nota nel Tabula è, che non esistono, ad oggi, molte applicazioni di spiccata  natura tablet per Windows 7, anche se stanno nascendo rapidamente. Ad ogni modo sono usabili tutte le applicazioni di un classico PC con OS Windows 7.

Da parte nostra abbiamo installato un sofware di navigazione satellitare(Garmin), un ebook reader(Kindle), aggiornato e modificato una delle gui del dispositivo.

All’interno del Tabula troviamo 2 applicazioni per un “utilizzo tablet”. Il loro nome è Exo UI Layer e Bossanova2. Queste 2 applicazioni ci consento di avere un interfaccia utente molto più simile a ciò che siamo abituati a vedere in un tablet pc.

Le applicazioni sono entrambe configurabili e nel caso di Exo UI Layer abbiamo anche un

 

“app store” da dove scaricare applicazioni dedicate. Le applicazioni nell’app store sono completamente gratuite e normalmente sviluppate da utenti comuni per pura passione. Personalmente ci siamo dedicati ad aggiungere i programmi di nostro gradimento all’interno dell’Exo UI.

 

 

Abbiamo poi utilizzato un'altra GUI prettamente Tablet il cui nome è mirabyte Frontface. Quest’ultima senza dubbio la + gradevole ma non inclusa nella dotazione standard.

  

 

 

Crediamo che le immagini e le parole non siano sufficienti a rendere l’idea del funzionamento rimandiamo quindi a questo piccolo filmato tale compito.

Filmato FrontFace Exo

 

Una cosa di cui abbiamo sentito la mancanza è stato un gioco che sfrutti l’accelerometro 3d come joypad. Purtroppo ad oggi non ci sembra di averne visti per Win7. C’è da aggiungere però che la realizzazione del driver è banale e in parte già sviluppata. Esistono infatti delle librerie in grado di sfruttare il gsensor esattamente come un joypad.

 

Abbiamo, in proposito, eseguito alcune prove compilando un piccolo programmino  C#  che muove semplicemente degli indicatori di direzone e dobbiamo dire che, previa disabilitazione dell’auto screen rotation, l’implementazione risulta piuttosto semplice. Altro discorso è ovviamente scrivere tutto il codice per un gioco che riesca a sfruttare il “driver".

Conclusioni:
A nostro parere, nonostante la non spiccatissima personalità “tablet” del prodotto, possiamo di certo affermare che nulla manca per essere utilizzato come tale e… con il rapido sviluppo delle applicazioni per tablet, i miglioramenti dovrebbero essere evidenti ed imminenti.

Test Modalità PC 

 

Passiamo ora ad utilizzare il Tabula come un vero desktop replacement, non dimenticando ovviamente di avere tra le mani un dispositivo con schermo touch capacitivo e la possibilità di usare tutte quelle feature che gli son proprie.

Abbiamo collegato una tastiera ed un mouse usb al Tabula ed utilizzato i più comuni software in ambito home e professional, come la suite office e il browser per la navigazione.

Abbiamo notato che applicativi come word sono predisposti per l’uso “touch” e quindi supportano zoom e scorrimento delle pagine. Per il browser abbiamo utilizzato internet explorer 8, senza installarne altri.

L’utilizzo in tale ambito è più che soddisfacente sia utilizzando la tastiera usb, ma anche la tastiera integrata di windows.

Si riesce a navigare ed usare il pc comodamente con il tocco ed anche a scrivere e-mail e testi non troppo lunghi. Ovviamente per la stesura di un testo di notevoli dimensioni, consigliamo caldamente l’utilizzo di una tastiera esterna.

  

 

 

 

Una delle prerogative del tabula è proprio quella di poter utilizzare i più comuni software di windows ed essendo dotato anche di GPS, lo si può rapidamente trasformare in un navigatore satellitare. come mostra la foto di seguito.

 

  

 

 

 

Conclusioni:
Crediamo che l’accessorio ideale per poter trasformare il nostro Tabula in un vero netbook replacement sia proprio la docking station che ci consente di tenere sotto carica il tablet per tutto il tempo di utilizzo e lasciar sempre collegate periferiche come tastiera, mouse ed eventuale stampante. In conclusione il tabula nulla ha da invidiare ai più famigerati Netbook.

 

 

 

Test Modalità HTPC 

 

Veniamo ora alla parte più interessante vista la natura della nostra community.
Sicuramente la configurazione ottimale per rendere il Tabula un vero HTPC non è stata delle più semplici, ma siamo riusciti perfettamente nell’intento. Abbiamo comunicato ad Ergo anche alcuni accorgimenti per rendere il Tabula un vero e proprio centro multimediale.

Il frontend HTPC che siamo andati ad utilizzare è 7MC (il mediacenter integrato di windows 7).

Vista la non immensa capacità di archiviazione del Tabula abbiamo installato il minimo indispensabile per la riproduzione di contenuti multimediali (Haali Media Splitter e MPC HC) e per avere un interfaccia grafica accattivante abbiamo utilizzato Media Browser.

Questo il risultato che abbiamo ottenuto:

  

C’è da dire che i due applicativi in combinazione (7MC + MediaBrowser) richiedono parecchie risorse ad una cpu che di certo non spicca in velocità e prestazioni. In ogni caso, e con nostra sorpresa, l’apparato non ha mostrato nessun tipo di rallentamento se non una piccola attesa nell’avvio di mediabrowser. Il mediacenter di Microsoft risulta usabilissimo con il solo uso del touchscreen e si riesce a navigare agevolmente in tutto il frontend con il semplice sfioramento del display.

Abbiamo effettuato dei test mandando in riproduzione un MKV 720P ed un Ripping di BluRay. Bene… viste le risorse impegnate dai soli applicativi 7MC e Mediabrowser, eravamo davvero scettici sulla riuscita di tali test, ed invece, con nostra immensa sorpresa, il Tabula è riuscito perfettamente nell’intento, riproducendo tranquillamente i 2 tipi di filmati senza alcun tipo di incertezza o artefatto video. Bisogna in ogni caso precisare, che, come precedentemente detto, i soli 7MC e Mediabrowser impegnano parecchie risorse CPU e quindi un impegno che si attesta in media intorno al 60% denota un ottima gestione dell’acceleratore Broadcom Crystal HD.

Vediamo qui sotto alcuni grafici di impegno CPU durante l’esecuzione di 7MC+MediaBrowser e riproduzione dei filmati.

 

 

Poniamo ora attenzione invece ai grafici di impegno durante i filmati riprodotti direttamente da un player(MPC HC) senza mediacenter attivo.

  

 

 

Come possiamo notare l’acceleratore di cui è dotato il tabula svolge egregiamente il suo lavoro attestando, in riproduzione di un filmato, sia 720P che 1080P(BD), le risorse intorno al 30/40 % di utilizzo.

 

In entrambe le situazioni i video sono comunque perfettamente fruibili e senza stuttering in riproduzione.

Il breve video di seguito a dimostrazione di quanto detto:

Video riproduzione Filmati.

Arrivati a questo punto, visto che il “giochino” ci stava entusiasmando, ci siamo spinti ad un test sulla sezione TV, ma… non abbiamo voluto installare nessun tipo di scheda e ci siamo basati solamente sullo streaming di DVBLink. Abbiamo così ottenuto un apparato veramente completo, in grado di riprodurre canali standard, a pagamento nonché un videorecorder.

Abbiamo spaziato tra varie modalità di fruizione della TV, testando l’utilizzo della stessa in MediaCenter, via Browser Web ed infine rendendo il tabula un apparato UPNP/DLNA compatibile attraverso il mediaplayer di windows.

In tutti i casi, nonostante utilizzassimo una WiFi 802.11g, la visione della TV è sempre stata fluida, gradevole e senza problemi.

Anche in questo caso un breve filmato a dimostrazione:

Video TV HTPC

 

Come poco sopra detto non abbiamo installato nessuna scheda TV esterna, ma crediamo che non vi siano problemi di sorta nel dotare il tablet di una scheda TV USB

Conclusioni:
Possiamo tranquillamente affermare che il Tabula è adatto all’intrattenimento multimediale, aggiungendo anche un tocco di personalità, potendolo appunto usare semplicemente con il suo TouchScreen. Da non sottovalutare poi l’aspetto della portatilità. Abbiamo in qualche modo creato un vero HTPC portatile, in High Definition, che ci consente di riprodurre Filmati e TV in qualunque luogo ci si trovi.

 

La Nostra Opinione

Il Tabula non è il comune tablet che ci aspetteremmo, o meglio, non è accomunabile a quello che finora si è visto sul mercato. Questo, a nostro avviso, è il suo punto di forza. Crediamo che con altri apparati del genere, difficilmente si riesca ad ottenere altrettanto. I video realizzati, seppur di non ottima fattura, mostrano chiaramente le potenzialità di tale prodotto. Con il Tabula siamo riusciti ad ottenere ben più di quanto un semplice tablet possa offrire, rendendo tale apparato, allo stesso tempo, un tablet, un netbook, un pc, un navigatore satellitare e un htpc in alta definizione.

I prezzi del Tabula partono dai 499 euro, al pubblico  iva compresa, fino ad arrivare ai 799 euro. Prezzi che, verosimilmente, sono allineati con gli altri tablet.

 

Ringraziamo la ERGO Italia(http://www.ergo.it) per averci recapitato il prodotto e consentito di redigere questa review.